Bio

“Tu sei il fanciullo eterno, che vede tutto con maraviglia, tutto come per la prima volta.”

(Giovanni Pascoli, Il fanciullino)

Giovanni Motta (nato a Verona il 15 luglio 1971) è un artista contemporaneo italiano.
Dopo gli studi di ragioneria inizia nel mondo della comunicazione come creativo e pubblicitario collaborando, tra gli altri, con Emanuele Pirella a Milano.
La sua indole d’artista e il suo talento tecnico si manifestano fin da bambino:
a 9 anni vince un concorso internazionale di disegno indetto dalla FAO.
Parallelamente si interessa di arte figurativa e contemporanea con un particolare interesse per il mondo degli "anime" e "manga" giapponesi che diventeranno essenziali per la sua ricerca sul tema che diventerà il filo conduttore della sua opera: il bambino interiore.
Questo bambino è rappresentato da un character design di stampo cartoon, JonnyBoy.
JonnyBoy appare in tutto il suo lavoro, nei dipinti, nelle sculture e nelle opere digitali.La caratteristica principale di Jonny è l’espressione che resta immutata in ogni lavoro, sia digitale che fisico.
Pittore iperrealista e amante della tecnologia, si avvale della stampa 3D dal 2010 per la creazione delle sue sculture e di programmi di animazione digitale per la creazione di video 3D.
Inizia ad esporre nel 2000 con mostre personali e collettive in Italia e all’estero.
Ha partecipato a premi di cui è stato finalista, come il Premio Arte Laguna (Venezia 2016), l’Aletti Award (2009) e il Premio Arte (Cairo Editore, 2004, 2007, 2010).
Insieme alla Galleria Forni partecipata a numerose fiere d’arte contemporanea italiane e internazionali, Art Verona, St-Art Strasbourg, Art Helsinki e Roma Contemporary.
A Settembre 2020 espone in Svizzera con la personale "Thanks".
Dal 2018 inizia a collaborare con gallerie d’arte in Colombia, Cina, Svizzera, Belgio e Germania.
Nel Settembre 2020 si avvicina alla Crypto Arte, nuova corrente artistica dove tutto è ancora da costruire e dove è possibile riscrivere la storia dell'arte.
A Novembre 2020 entra nella più importante galleria d’arte Crypto del mondo: Superrare pubblicando la sua prima opera: "Forgetting", Edition 1/1.
A Gennaio 2021 si posiziona n.1 al mondo nella classifica di Superrare.
Ad Aprile 2021 la sua prima mostra personale internazionale a Shanghai, "GAME OVER Play again?" con la galleria d’arte Gallery Func, curata dal critico d'arte internazionale Ivan Quaroni.
In programma per il 2022 una seconda personale alla Gallery Func di Shanghai.
È uno degli artisti della scuderia della Bosa ceramiche, eccellenza italiana nel mondo della ceramica artistica.
A Settembre 2021 partecipa alla collettiva “The Anatomy of Human” con la galleria Superrare.

"Mi interessa il recupero di stati emozionali perduti collegati a fatti accaduti.
Il fatto accaduto può essere una breve esperienza di vita o una semplice azione anche insignificante come annusare un profumo, osservare un dettaglio, riconoscere un colore o gustare un sapore.
Grazie alla meditazione esploro gli stati d’animo e il racconto del momento che li accompagna.
Le emozioni generate dal ricordo hanno un picco d’intensità, sono state vissute in un luogo e in un preciso attimo della vita. I luoghi hanno consegnato una forma agli stati emozionali e aiutano a completare l’idea del ricordo. La persona + il luogo + lo stato emozionale = il ricordo.
L’arco di vita a cui mi dedico è l’età del fanciullo, dagli 8 ai 12 anni circa.
Lo studio del ricordo e delle emozioni mi ha messo in contatto con il bambino interiore.
Il fanciullo è il simbolo del ricordo per eccellenza.
Realizzo sculture e dipinti sia fisici che digitali, video e animazioni.
Utilizzo la stampa 3d, software di animazione digitale, e per le opere fisiche, dipingo in acrilico su tela cercando la perfezione nella stesura del colore".


“You are the eternal child, viewing everything in astonishment, as if for the first time.”
(Giovanni Pascoli, Il fanciullino)

Giovanni Motta was born in Verona in 1971.

After studying accountancy, he began working in the world of communication as a creative and advertising designer, collaborating with Emanuele Pirella in Milan, among others. His artistic nature was already evident as a child: at the age of 9 he won an international drawing competition organised by the FAO. At the same time, he became interested in figurative and contemporary art, with a particular interest in the world of Japanese "anime" and "manga", which were to become essential for his research into the theme that was to become the leitmotif of his work: the inner child. This child is represented by a cartoon-like character design, JonnyBoy.
JonnyBoy appears in all his work, in paintings, sculptures and digital works.
A hyperrealist painter and lover of technology, he has been using 3D printing since 2010 to create limited editions and digital animation programmes such as cinema4D and Maya since 2000.
He began exhibiting in 2000 with solo and group exhibitions in Italy and abroad. He has participated in awards in which he has been a finalist, such as the Arte Laguna Award (Venice 2016), the Aletti Award (2009) and the Premio Arte (Cairo Editore, 2004, 2007, 2010).

Together with the Forni Gallery he has participated in numerous contemporary art fairs, Art Verona, St-Art Strasbourg, Art Helsinki and Roma Contemporary.
In September 2020 he exhibited in Switzerland with the solo exhibition "Thanks".
Since 2018 he started collaborating with art galleries in Colombia, China, Switzerland, Belgium and Germany.

She approaches Crypto Arte, a new artistic current where everything is still to be built and where it is possible to rewrite art history.
In November 2020 he enters the most important Crypto art gallery in the world: Superrare publishing his first work: "Forgetting", Edition 1/1.
In January 2021, he is ranked #1 in the world by Superrare for a fortnight.
April 2021: solo exhibition in Shanghai with Gallery Func.
"GAME OVER Play again" 24 April/6 June curated by international art critic Ivan Quaroni.
A second solo exhibition at Gallery Func in Shanghai is planned for 2022.
He is one of the artists from the Bosa Ceramiche stable, Italian excellence in the world of artistic ceramics.

"I am interested in recovering lost emotional states linked to events that have taken place. The event that has happened can be a brief life experience or a simple action, even an insignificant one such as smelling a perfume, observing a detail, recognising a colour or tasting a flavour. Through meditation I explore moods and the accompanying narrative of the moment. The emotions generated by the memory have a peak of intensity, they were experienced in a place and at a precise moment in life. Places have given a shape to emotional states and help to complete the idea of the memory. The person + the place + the emotional state = the memory. The memory becomes as concrete as an object.
The life span I focus on is the age of the child, from about 8 to 12 years old.
The study of memory and emotions has brought me into contact with the inner child.
The child is the symbol of memory par excellence.
I create sculptures and paintings. I use 3D printing, clay modelling and layered resins. I paint with acrylic colours on canvas and seek perfection in the application of colour.

LOVE AGAIN sostiene Save the Children

Sign up for our mailing list

Privacy
I agree with the terms: Privacy policy